Da cosa dipende il colore degli escrementi umani? Perché a volte il fisiologico colore marrone si tramuta? Ci si deve preoccupare o è un episodio collegato all’alimentazione?

Come tutti sappiamo il marrone è il colore fisiologico delle feci in condizioni di normalità. Detto colore, a volte, può variare in base ad alcuni fattori a cui è strettamente dipendente:

  • Alimenti consumati: I cibi particolarmente ricchi di coloranti naturali vengono espulsi dal nostro corpo, attraverso le feci, conferendo loro la propria colorazione.
  • Ingestione di coloranti: Può trattarsi di coloranti alimentari utilizzati in determinati prodotti come il blu intenso del liquore blu coracao
  • Funzionalità dell’apparato digestivo
  • Malattie

A causa di questi fattori è possibile riscontrare le seguenti colorazioni per gli escrementi: giallo, verde, nero.

Perché le feci possono essere di colore giallo?

Quando gli escrementi sono di colore giallo la causa è l’eccessiva presenza di grassi non digeriti nel nostro organismo. Tale condizione è conseguenza di:

– Patologie del pancreas: che riducono i valori di enzimi nell’intestino da esso prodotti. Un esempio di questo genere di malattia è la pancreatite cronica, conseguenza dell’abuso di alcool oppure un tumore.

– Malattie di malassorbimento: Come ad esempio l’intolleranza al glutine.

Perché le feci sono di verdi?

La colorazione verde delle feci può essere legata a cause patologiche e non. Vediamole nel dettaglio:

– Elevato consumo di cibi ricchi di clorofilla; si tratta di un pigmento contenuto in tutte le piante vegetali. Ne sono ricche verdure come spinaci, rucola e prezzemolo.

– Diarrea con eziologia non patologica: Se il transito delle feci, nel tratto intestinale, è veloce (per effetto della diarrea) la biliverdina, precursore della bilirubina, colora le feci di verde.

– Quelle di origine patologica: Intossicazioni, infiammazioni e tumori.

Perché le feci sono di colore nero?

Le possibili cause del colore nero delle feci sono le seguenti:

  • Eccessivo consumo di liquirizia: il colore nero della liquirizia può dare il medesimo colore agli escrementi, se consumata in dosi eccessive
  • Elevata assunzione di integratori di ferro
  • Terapia a base di subsalicato di bismuto: Questa sostanza, usata per curare la gastrite e dolori di stomaco, se combinata con lo zolfo presente nella saliva, può diventare di colore nero e passarlo anche alle feci
  • Perdite di sangue dell’apparato gastro-intestinale superiore: sanguinamenti dell’esofago, stomaco e parte del’intestino tenue colorano le feci di un tono catramoso. Possono esserne causa ulcere o tumori.