Perché ho sempre freddo

A cosa è dovuta la persistente sensazione di freddo che mi assale? Ho sempre brividi di freddo perché? Le cause del freddo possono essere tante, vediamo di capirle e cosa fare per evitare di sentire freddo.

Perché ho sempre freddo? Può dipendere dallo stile di vita

Se sento freddo può dipendere principalmente dallo stile di vita che conduco. Sono tante le abitudini che possono portare la sensazione del freddo, tra cui: saltare i pasti, non dormire a sufficienza, o magari avere un basso peso corporeo e quindi la mancanza di muscoli o grasso possono fare sentire più freddo. In questi casi è bene consultare un medico prima di prendere qualsiasi decisione.

Perché ho sempre freddo? La causa può essere l’ipotiroidismo

Una delle cause che può determinare il freddo è l’’ipotiroidismo. Questa patologia infatti può anche causare brividi di freddo in quanto, quando la tiroide non produce a sufficienza l’ormone tiroxina, alcune funzioni del corpo diminuiscono, si sente freddo e possono comparire dolori muscolari. Per regolare i livelli di tiroxina si possono assumere delle pillole sostitutive ed è possibile tenerne sotto controllo i livelli con gli esami del sangue.

Perché ho sempre freddo? La causa può essere l’anemia

Sentire sempre freddo può derivare da un problema di salute. Anche l’anemia può anche causare la sensazione freddo e brividi nel corpo ed è generata dalla mancanza di ferro. Tra i sintomi più comuni vi sono stanchezza, debolezza, vertigini, mal di testa, sonnolenza, difficoltà a respirare. Per rimediare, basta assumere in maggiore quantità cibi contenenti ferro o magari degli integratori adatti. Altre cause dell’anemia possono essere la mancanza di acido folico o vitamina B12, o una malattia ereditaria del sangue.

Perché ho sempre freddo? Fenomeno di Raynaud primario e secondario

La sensazione di freddo può essere causata dal Fenomeno di Raynaud. Si tratta di una malattia che si manifesta con attacchi al sistema circolatorio viene attaccato, portando i vasi sanguigni a restringersi e a limitare quindi il flusso del sangue nelle mani e nei piedi. Le persone che soffrono del fenomeno di Raynaud sentono ancora più freddo e le reazioni sono eccessive. Infatti, le dita delle mani diventano di colore bianco, blu o viola perché il sangue non circola bene e anche l’ossigeno non arriva come dovrebbe. Ad accompagnare il forte freddo spesso vi è anche un persistente formicolio o dolore.
Non si conoscono le cause del fenomeno di Raynaud primario, mentre il Raynaud secondario è meno comune e si verifica in alcune persone che soffrono di altre malattie del tessuto connettivo.
Si suppone che il fenomeno di Raynaud primario sia di natura genetica, ma non esiste alcun test che possa diagnosticarlo. Il medico però può distinguere il Raynaud primario dal secondario attraverso alcuni test e se ne riconosce i sintomi può consigliare alcune soluzione per ridurre gli attacchi, come ad esempio smettere di fumare, imparare a gestire lo stress, evitare di esporsi al freddo intenso ed evitare anche di assumere farmaci vasocostrittori.