Oramai è risaputo: l’igiene orale è importante e una corretta prevenzione ci consente non solo di avere denti sani e un bel sorriso, ma anche di evitare numerose malattie. Infatti, avere delle buone abitudini relative al lavaggio della dentatura, ci permette di evitare problemi come carie e afte alle mucose orali, e persino di salvaguardare la salute del resto del nostro corpo. Questo è un dato di fatto e numerose ricerche affermano che una scarsa igiene orale può in particolare comportare l’insorgenza di malattie cardiache. Ma perché accade questo? Cosa c’entrano i denti con il cuore? Scopriamolo insieme.

Non si tratta solamente del sorriso: ecco perché è importante curare la propria igiene orale

Sono molte le persone che pensano che lavarsi i denti costantemente e avere tante altre buone abitudini relative all’igiene dentale porti solamente benefici da un punto di vista estetico, oltre a evitare la formazione delle carie. Tuttavia, la cura della bocca è molto più importante di quanto si possa pensare: il cavo orale si presenta come una delle prime e principali vie d’accesso degli agenti patogeni e dei batteri. Spesso, questi entrano nell’organismo proprio dalla bocca, finendo per dare il via a numerose problematiche.

Tra l’altro, secondo una ricerca effettuata da un gruppo di scienziati statunitensi, pubblicata sulla rivista Circulation, l’igiene orale è fondamentale per la salute dell’intero corpo umano. I ricercatori affermano inoltre che spazzolare i denti troppo energicamente, e in presenza di gengive sensibili e spesso tendenti al sanguinamento, può causare infezioni e patologie, in quanto i germi e i batteri possono facilmente entrare in circolo nel sangue.

Molte delle infezioni più gravi si presentano tante volte come le principali responsabili di alcune malattie cardiache. Possiamo prendere come esempio le problematiche e preoccupanti endocarditi, che vanno ad interagire con le valvole cardiache, provocando seri danni all’apparato cardiovascolare. Oltre all’endocardite, ci sono tante altre patologie che possono colpire il cuore e la circolazione del sangue, ma anche malattie a carico dei reni e di altri organi del corpo.

Con questo, di certo gli scienziati non vogliono spaventarci, ma vogliono solamente farci comprendere quanto una scarsa igiene orale possa essere deleteria e causare problemi alla nostra salute generale. Per cui, ancora una volta è chiaro: prevenire, in questo caso munendosi di spazzolino, dentifricio e filo interdentale, è sempre meglio che curare.

La corretta prevenzione, non solo a casa

Per evitare l’insorgere di patologie odontoiatriche, malattie cardiache e altri disturbi più o meno gravi in differenti parti del corpo, possiamo cominciare proprio con il corretto e frequente lavaggio dei denti. Bisognerà tuttavia cercare di spazzolare la dentatura non troppo energicamente e usare il filo interdentale quando necessario. In questo modo, si potrà di certo prevenire la proliferazione di batteri e agenti patogeni, che potrebbero entrare in circolo nel sangue e causare altri danni.

Tra l’altro, è utile considerare che alla base della prevenzione c’è anche la presenza e il supporto di un professionista, che possa curare carie, problemi alle gengive e conseguenze correlate, attraverso trattamenti odontoiatrici di qualità. Possono rivelarsi utili persino alcune terapie di odontoiatria conservativa, proprio come viene spiegato sul sito Sardiniadentalclinic.it, nella sezione dedicata.

Unendo la prevenzione e le buone abitudini di igiene orale al supporto di validi professionisti, si potranno evitare tanti problemi di salute che, purtroppo, non sempre rispondono correttamente alle cure mediche, proprio perché si rivela necessario agire prima prendendo in considerazione il cavo orale e risolvendo le patologie orali precedentemente trascurate.

Infine, non si dovrà dimenticare che anche la corretta alimentazione può aiutare: ridurre il consumo di zuccheri raffinati e di alimenti zuccherati, cercando di assimilare una maggiore quantità di vitamina D (che permette di fissare il calcio in ossa e denti), sarà sempre una buona soluzione per prevenire patologie odontoiatriche e malattie cardiache, e per promuovere il benessere generale dell’organismo.