Uno degli obiettivi di Agorà Twain è sicuramente quello di monitorare le novità più interessanti che emergono dal web, come spazio sociale e ideativo predominante in questo frangente storico, e nel caso segnalarle ai nostri lettori.

In questo caso la rete non solo può fungere da strumento indispensabile per fruire notizie e per rimanere aggiornati a proposito delle novità in libreria, ma negli anni blog letterari, webzine, testate e comunità online hanno fortemente influenzato il panorama culturale del nostro paese e le dinamiche del mercato editoriale, sempre più in crisi e costretto ad affrontare sfide di ogni sorta: dalla rivoluzione digitale al drastico calo di lettori e di vendite.

La nuova rubrica Libri & Editori, curata da Antonio Prudenzano, molto seguito dagli addetti ai lavori, e ospitata da Affaritaliani.it – quotidiano online fondato nel 1996, letto da più di 400.000 utenti giornalieri – rappresenta un valido aggregatore di notizie, un interessante portale di divulgazione, molto utile per gli utenti appassionati, per i lettori forti, per i professionisti e per gli insegnanti. Senza naturalmente escludere i giovani e gli studenti che si affacciano al mondo del lavoro e che hanno l’esigenza di informarsi a dovere.

Da qualche giorno la rete si è quindi arricchita di nuovo spazio giornalistico, aggiornato in tempo reale, dedicato alla letteratura e all’editoria, ricco di notizie, anteprime, interviste e retroscena. Un punto di vista completo su un settore in profonda trasformazione e su tutto ciò che ruota attorno all’industria del libro e ai professionisti che vi lavorano.

Senza dubbio uno degli strumenti indispensabili per contrastare la crisi culturale ed editoriale di questo paese, e la mancanza di professionalità di parte di questo ambiente, consiste nella documentazione costante del suo bacino d’utenza. Lettori, professionisti, giovani generazioni e infine insegnanti, non possono perdere di vista le dinamiche che coinvolgono il panorama editoriale del nostro paese, in modo da affrontare le difficoltà e le tematiche con cognizione di causa e spirito critico formato e aggiornato.

Per queste ragioni lo sguardo di respiro internazionale suggerito da Libri & Editori di Affaritaliani, particolarmente attento alle tendenze in arrivo, alle novità espresse dalla rete, dai blog, dai social network e dai progressi della tecnologia digitale, non possono che offrire un bagaglio di informazioni per un pubblico più competente.

Inoltre fondamentale la focalizzazione sulle dinamiche economiche e aziendali che riguardano i grandi gruppi editoriali, i marchi indipendenti, le nuove realtà digitali e le start-up che fondano le proprie risorse nelle nuove tecnologie e nei social network, in modo da monitorare in maniera esauriente l’intera filiera editoriale, dando spazio anche alle associazioni di categoria, alle case editrici, alla distribuzione, agli agenti letterari, agli editor, ai librai e ancora alle fiere e ai festival letterari.ici meno omologate.